STORIE DI CITTA’ / UN GATTINO RIMASTO INCASTRATO IN UNA CONDOTTA DELLA GALLERIA MAZZINI, RIDOTTO ALLO STREMO, VIENE SALVATO DAI VIGILI DEL FUOCO

| 4 giugno 2015 | 0 Comments

(t.l.)______Gli occhietti rispondono alla macchina fotografica, pare pure confortato nelle mani dei soccorritori, però è ancora tutto spaventato, e ti credo, a rimanere prigioniero in uno spazio angusto, senza cibo e senz’ acqua, per ore e ore.

Brutta avventura, ma a lieto fine, per un piccolo gatto.  Chissà da quanto se ne stava là, incastrato in una delle condotte pluviali della galleria Mazzini, a Lecce, miagolando la sua disperazione. Ma ieri, finalmente, qualcuno se n’è accorto e ha segnalato la situazione, divenuta oramai insostenibile, ma prima che fosse troppo tardi, ai vigili urbani. Così, intorno alle 17, sono entrate in azione le Guardie Eco-zoofile a servizio dell’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune, e  sono intervenuti pure i pompieri.

Il gattino, forse di appena un mese di vita, era rimasto incastrato all’interno di uno dei tubi di scolo dell’acqua piovana e, con molta probabilità, si trovava in quella brutta situazione da molto tempo. Per salvarlo, i Vigili del Fuoco (nella foto) hanno dovuto segare in più parti la condotta. Il micetto, dopo essere stato rifocillato, è stato riconsegnato alla colonia felina presente nei dintorni della galleria. Avrà imparato a suo spese che è pericoloso infilarsi in posti che non si conoscono.

 

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento