LEGA PRO / “PAZZO” GIRONE C: BENEVENTO E LECCE FRENANO, MA NE APPROFITTA SOLO LA CASERTANA

| 9 marzo 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci____

Se qualcuno pensava che quello appena trascorso potesse essere un turno di Lega Pro abbastanza prevedibile per i risultati del girone C, si sbagliava.

Ancora una volta questo campionato non smette di sorprendere e sono diversi i colpi di scena che si sono verificati sui vari campi.

Dopo quello con il Matera, ecco un altro pareggio per il Benevento, questa volta fermato sull’uno a uno dal Catanzaro e a quota quarantasette.

L’occasione per il Lecce secondo in classifica era di quelle ghiotte, ma i salentini non sono riusciti ad approfittarne: nel match casalingo contro il Melfi, gli uomini dello squalificato mister Braglia hanno rischiato fino all’ultimo di perdere, salvandosi poi per il rotto della cuffia al 93′, in pieno recupero, con un goal provvidenziale di Caturano.

I giallorossi falliscono dunque il sorpasso e avanzano di un solo punto raggiungendo quota quarantasei.

Avanza invece la Casertana protagonista di un cammino altalenante che l’aveva vista per diverse giornate del girone di andata comandare la vetta, per poi sprofondare al quinto posto, recuperando però proprio nell’ultimo match contro l’Ischia, vincendo per due a zero e portando a casa tre punti che valgono il secondo posto a pari merito con il Lecce.

Per una squadra che sale, ce n’è una scende inesorabilmente: cade rovinosamente il Foggia contro la Fidelis Andria con un tre a zero così netto che lascia i segni delle ferite e condanna i pugliesi al quarto posto con quarantaquattro punti.

L’occasione di poter compiere un clamoroso balzo in avanti, visto il rallentamento in cima, non è stata colta nemmeno dal Cosenza sconfitto dal solito roccioso Matera che continua a mietere vittime importanti. La squadra calabra rimane ferma a pari punti con il Foggia.

La prossima giornata sarà ancora ricca di emozioni e vedrà scontrarsi la prima contro la seconda in classifica, Benevento e Casertana, oltre a Monopoli e Lecce, Cosenza e Paganese, Messina e Foggia.

I giochi sono totalmente aperti.

Category: Sport

Lascia un commento