NUOVE DENUNCE DEI TARANTINI CONTRO IL MOSTRO

| 7 Giugno 2016 | 0 Comments

(Rdl)______Questa mattina l’ associazione ‘Peacelink’ di Taranto ha inviato all’Asl e all’Arpa Puglia una foto scattata ieri pomeriggio fra Taranto e Massafra, in cui si vedono “animali al pascolo in un’area che dovrebbe essere interdetta per via della contaminazione da diossina“. Il divieto si estende per un raggio di venti chilometri dall’area industriale a causa delle emissioni dell’ ILVA. Il presidente dell’associazione ambientalista, Alessandro Marescotti, “chiede ad Arpa e Asl se risultano altri casi di questo tipo e se il ripetersi di tali pratiche possa portare ad una ricontaminazione della catena alimentare”.

Dal canto suo, sempre questa mattina, il presidente dell’ associazione ‘Fondo antidiossina’ Fabio Matacchiera, ha reso noto di aver consegnato al magistrato Patrizia Todisco, “una nuova documentazione riguardante la attuale situazione presso gli impianti dell’Ilva di Taranto, osservata dall’esterno con particolari obiettivi video e fotografici”.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento