ULTIM’ORA / DRAGHI PRESENTA IL SUO GOVERNO. CONFERMATO SPERANZA ALLA SALUTE, CON LAMORGESE AGLI INTERNI, FRANCESCHINI ALLA CULTURA, E DI MAIO AGLI ESTERI. ENTRANO FRA GLI ALTRI GIORGETTI PER LA LEGA, E CARFAGNA, GELMINI E BRUNETTA PER FORZA ITALIA. ORA IL M5S POTRA’ GOVERNARE ANCHE CON BERLUSCONI

| 12 Febbraio 2021 | 1 Comment

(g.p.)______Come comunicato poco prima dalla Presidenza della Repubblica, questa sera il presidente del consiglio incaricato Mario Draghi è arrivato alle 19.00 in punto al Quirinale, per sciogliere la riserva con cui nove giorni fa aveva accettato, come da rito, l’incarico, e per presentare a Sergio Mattarella la lista dei ministri.

Ricordiamo che, secondo quanto stabilito dalla Costituzione, i ministri sono nominati dal presidente della Repubblica su proposta del presidente del Consiglio.

Il colloquio è durato circa quaranta minuti. Sergio Mattarella ha firmato i decreti di nomina dei ministri, che giureranno domani alle 12.00.

Successivamente è stato lo stesso Mario Draghi a leggere velocemente la lista davanti ad una piccola rappresentanza di giornalisti accreditati per l’occasione, e che loro malgrado hanno dovuto fare da comparse. Senza contraddittorio, una comunicazione secca, senza conferenza stampa, infatti.

Eccola, un mix di conferme e di new entry, di politici e di tecnici, di funzionari di partito e di dirigenti d’azienda.

Fra le riconferme, spicca quella di Roberto Speranza, che da un anno gestisce l’emergenza sanitaria in maniera molto criticata.

E’ questo l’ “alto profilo” annunciato da Mattarella nel conferire l’incarico?

 

Federico D’Incà ai Rapporti con il Parlamento

Vittorio Colao all’Innovazione tecnologica

Renato Brunetta Pubblica amministrazione

Maria Stella Gelmini agli Affari regionali

Mara Carfagna alle politiche per il Sud

Elena Bonetti alle Pari opportunità

Erika Stefani alle Disabilità

Fabiana Dadone alle Politiche giovanili

Massimo Garavaglia al Turismo

Luigi Di Maio agli Esteri

Luciana Lamorgese Interni

Marta Cartabia alla Giustizia

Daniele Franco all’Economia

Giancarlo Giorgetti allo Sviluppo economico

Stefano Patuanelli all’Agricoltura

Roberto Cingolani alla Transizione ecologica

Enrico Giovannini alle Infrastrutture

Andrea Orlando al Lavoro

Patrizio Bianchi all’Istuzione

Dario Franceschini alla Cultura

Roberto Speranza alla Salute

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli.

 

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Elena Vada ha detto:

    Nella lettura dell’elenco Ministri, sono stati ,sempre, citati i titoli: Dott;Prof; ecc. Che bella precisazione!

Lascia un commento