IL SUONO DEL SILENZIO. UN INTERESSANTE PROGETTO NEL PARCO DI OTRANTO-SANTA MARIA DI LEUCA

| 3 aprile 2021 | 0 Comments

PER FAR RIEMERGERE NATURA, BELLEZZA, E ARTE. LA PRESENTAZIONE DEGLI ORGANIZZATORI CON L’ INVITO A PARTECIPARE

(Rdl)______

Nutriamoci di Bellezza: “All’ascolto, la sinfonia della primavera ci risuona dentro, tocca nel profondo e ci risveglia in spazi riposti, mondi lontani, accantonati in qualche regione antica della nostra mente. Risvegliandoci ci appare meravigliosa e terapeutica”.

Raccontare e ascoltare i suoni di un paesaggio sonoro richiede presenza, guida all’ascolto.

Come rendere lo spazio intimo della propria casa musicale, siamo i compositori, gli esecutori e gli ascoltatori del proprio paesaggio sonoro (SoundScape), riconoscere i suoni che producono malessere e sostituirli con suoni che danno alla propria vita benessere.

Quotidianamente siamo esposti a suoni che accettiamo come normalità, di fatto il nostro essere risuona con la materia invisibile del suono, influenzando il comportamento a nostra insaputa. “L’inquinamento sonoro ha raggiunto dimensioni inaudibili, un caos incontrollabile di suoni è avvenuto, L’individuo ha ceduto la parola alle macchine. A questo punto nasce la necessità di allontanarsi verso spazi ideali e silenzi lontani”.                             

Ricongiungersi col Paesaggio Sonoro della natura ci risveglia e naturalmente vibriamo di benessere, apre la propria coscienza sonora e ci ricongiunge con la nostra stessa natura, la vita universale.

“Propongo la costruzione di spazi con un paesaggio sonoro cosciente, non inquinato, oasi musicali. Un’alternativa possibile per una rinascita musicale.”

Siamo come un’immensa orchestra con gli strumenti scordati e malandati, capaci solo di produrre rumori, un paesaggio sonoro che esprime caos, dove la musica si perde e diventa parte integrante dell’inquinamento sonoro.

“Il silenzio: è il primo elemento musicale da introdurre, è il punto d’arrivo e di partenza per costruire identità eufoniche.”

Percorso Sonoro in un lembo di terra del Parco Otranto-S.M.di Leuca nella zona di Marittima di Diso, guidato da Giovanni Corvaglia (nella foto), ideatore di “Il Giardino dei Suoni”, un sistema musicale per l’ambiente.

Argomenti: Paesaggio Sonoro – Guida all’Ascolto – Cultura del buon Suono – Ambiente Musicale – Silenzio elemento musicale.

Massimo sei partecipanti a percorso –  minuti circa – nel rispetto delle regole del distanziamento fisico  – percorsi personalizzati – il percorso non presenta difficoltà – il periodo comprende i mese di aprile e maggio – tutti i giorni con prenotazione: smartphone solo in modalità aereo.

Per maggiori informazioni 3496730936

 

Tags:

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Eventi

Lascia un commento