IL LECCE PERDE MALAMENTE 1 A 0 COL TORO

| 5 Settembre 2022 | 0 Comments

(m.a.) ______ Il Toro per rilanciarsi nelle zone alte della classifica, dopo la battuta di arresto di Bergamo, il Lecce per uscire fuori da quelle basse, dopo il bel pareggio di Napoli. Basta e avanza alla quinta giornata per una partita che si annuncia combattuta.

Serata senza afa, senza pioggia, dopo il via vai di nuvole della giornata, ideale per giocare a calcio, Stadio Olimpico con discreto pubblico e terreno in buone condizioni, immancabile, nutrita rappresentanza di tifosi giallorossi in trasferta. L’allenatore del Torino Juric, influenzato, sostituito in panchina dal suo vice Paro.

La squadrqa di casa scende in campo, nella tradizionale maglia granata, con un 3- 4-2- 1 formato da Milinkovic Savic – Djidji, Schuurs, Rodriguez – Lazaro, Lukic, Ilkhan, Vojvoda – Vlasic, Radonjic – Pellegri.

Gli ospiti, con la maglia bianca da trasferta, sono schierati da Baroni col solito 4- 3- 3 questa sera formato da Falcone – Gendrey, Tuia, Baschirotto, Gallo – Gonzalez, Hjulmand, Bistrovic – Di Francesco, Ceesay, Banda. 

Cinque minuti senza sussulti, il primo tiro in porta è di Ilkan, dalla distanza, parato in due tempi. Più pericoloso quello cinque minuti dopo di Pellegri, respinto senza conseguenze da Falcone. Equilibrio comunque in campo.

Primo squillo del Lecce al minuto 14, Ceesay guadagna una punizione pericolosa dal limite, si presenta lo specialista Bistrovic, che infatti fa partire una traiettoria insidiosa, che Milinkovic Savic non controlla, ma che nessuno dei giallorossi riesce a ribattere in rete. Al quarto d’ora Banda se ne va un’altra volta e conclude nello specchio, ben parato dal portiere granata. Buon momento per gli ospiti, attenti in difesa, propositivi in avanti. A riprova, l’occasione per Di Francesco, che non controlla da ottima posizione un lancio al bacio di Banda. Un colpo di testa di Rodonjic, facile per Falcone, rompe la supremazia degli ospiti, i quali però subito dopo creano un’altra bella azione, conclusione di testa allontanata con i pugni dal portiere.

Ma ora i padroni di casa a loro volta paiono più determinati, fra l’altro guadagnano due calci d’angolo, attenta però la difesa giallorossa.

Minuto 39,  Ilkhan cionclude di potenza da buona posizione, palla che sfiora l’incrocio dei pali.

Minuto 40, segna il Toro, Vojvoda lancia bene Vlasic, che all’altezza del dischetto insacca di sinistro.

Torino 1 Lecce 0, va così.

Si infortuna Di Francesco, ma rimane in campo con un vistoso ematoma sul volto.

Due minuti di recupero, e squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

E’ stato un discreto Lecce quello della prima parte del primo tempo, Baschirotto su tutti in difesa, pronto a fermare ogni avversario, con le buone e con le cattive, Banda ancora in evidenza in avanti, però le conclusioni sono state poche e leggere.

Il Toro ha avuto il merito di aver saputo concretizzare senza che nessuno potesse farci niente il periodo di supremazia territoriale che ha avuto mentre il primo tempo andava a declinare.

Falli, ammonizioni, sostituzioni, ora è il Lecce che cerca di proporre di più, ma senza costrutto, il Toro controlla aspettando di ripartire. E pare più suqadra, più pesante, anche in avvio di ripresa.

Una fase che dura mezz’ora e divora una parte importante della gara. Baroni le prova un po’ tutte, entra pure Pablo Rodriguez al debutto stagionale dopo essere stato messo in disparte. Ma niente, la fisionomia che ha preso la partita non cambia, anzi il Lecce pare progressivamente sempre più confusionario ed evanescente.

Ultimo quarto d’ora.

Niente di che, padroni di casa che controllano agevolmente e appena possibile ripartono in avanti, ospiti sempre più lenti e impacciati, stanchi.

Infatti è il Toro che conclude ancora pericolosamente con Vojvoda, Falcone fa il miracolo.

Oramai manca solo più che una manciata di minuti al termine dei minuti regolamentari.

Poi al 90′ l’arbitro dà quattro minuti di recupero.

Ma non cambia niente.

Finisce 1 a 0. Il risultato è giusto. Il Toro non è sembrato squadra irresistibile, ma ha fatto quanto basta e avanza per aggiudicarsi i tre punti. Brutta partita, un passo indietro, per il Lecce verranno giorni migliori.

Category: Sport

Lascia un commento